Contenuto riservato agli abbonati

L’assessore Bini: «La famiglia è fatta da padre, madre e figli». E scoppia la polemica

UDINE. «Un figlio deve avere una mamma e un papà, una famiglia tradizionale». A Udine, nella città finita alla ribalta nazionale per aver tentato di modificare lo Statuto per riconoscere la «famiglia come società naturale fondata sul matrimonio», l’assessore regionale alle Attività produttive e al Turismo, Sergio Emidio Bini, alla presentazione dell’evento Presepi Fvg, riapre la polemica.

Il leader di Progetto Fvg, il movimento che sostiene il sindaco, Pietro Fontanini, lo fa nel definire «assurda la timidezza verso parole come Natale: dobbiamo avere il coraggio – ha aggiunto Bini – di dire con forza che il Natale è il Natale, il Crocifisso è il Crocifisso, di celebrare i riti della fede cristiana e di definire la famiglia come papà, mamma e...

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Masterchef 11, scontro diretto tra Locatelli e Federico sull'impiattamento: "Sembra cibo per cani"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi