Il Cafc sistema la torre: niente acqua nelle case Scuole chiuse a Camino

Domani disagi per lo stop al servizio idrico dalle 8.30 alle 17 I Comuni, per divulgare l’avviso, coinvolgono le parrocchie



codroipo


Domani migliaia di residenti nei comuni di Codroipo e Camino al Tagliamento resteranno senz’acqua. Il Cafc ha programmato un intervento di manutenzione straordinaria nella torre piezometrica di Biauzzo e questo comporterà una serie di disagi alla popolazione dal mattino fino al pomeriggio.

Nello specifico la sospensione del servizio idrico riguarderà gli abitati di Camino e di San Vidotto, Gorizzo, Casali San Zenone dalle 8.30 alle 17, insieme a quelli di Goricizza, Zompicchia e Biauzzo nel territorio di Codroipo, dalle 8.30 alle 15.30. Sono previsti, invece, cali di pressione a Codroipo e nella frazione di Iutizzo tra le 8.30 e le 14.30.

La torre piezometrica dell’acquedotto di Biauzzo, che dal 1967 caratterizza il profilo della campagna della località, dopo 55 anni sarà interessata da un intervento di manutenzione straordinaria volto all’ammodernamento della funzionalità idraulica e al consolidamento della staticità del manufatto. Come spiega il Cafc, i lavori, iniziati nel novembre 2020, consistono in alcuni interventi di ristrutturazione dei due serbatoi che alimentano i comuni della Bassa pianura friulana occidentale, nella realizzazione di rinforzi strutturali e di consolidamento del fusto della torre. È prevista la realizzazione di una nuova sala valvole e l’installazione di strumentazione innovativa che permetterà di efficientare il servizio idrico.

«Cafc, attraverso questo importante l’intervento, che si concluderà a settembre 2022 e che ha un costo di 3,3 milioni di euro – rimarca il presidente Salvatore Benigno – si prefigge l’obiettivo di ottimizzare la qualità dell’acqua e dei servizi offerti agli utenti dei Comuni della bassa friulana occidentale fino a Lignano».

Per il sindaco di Codroipo, Fabio Marchetti, «l’intervento consentirà di godere di un servizio idrico più performante». Il collega di Camino, Nicola Locatelli, dopo aver deciso la chiusura delle scuole nel territorio comunale, aggiunge: «Innovare le infrastrutture assicura non solo la migliore qualità dell’acqua potabile, ma anche una rete più efficiente, con minori perdite e meno spreco di acqua». Per assicurare la massima diffusione della notizia, anche i parroci delle due comunità, oggi, avviseranno dei lavori durante la messa. —



2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Tennis, l'esilio dorato di Djokovic nella sua Belgrado

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi