Contenuto riservato agli abbonati

L’ex compagna di un calciatore in tribunale: «Mi insultava e minacciava perché era geloso»

UDINE. «Non è un mostro che mi trattava male, ma le discussioni a volte degeneravano in reazioni forti: tirava pugni alla porta e mi insultava, dandomi della poco di buono. Lo faceva perché era geloso delle mie relazioni passate. Le mani le ha alzate una sola volta».

È uno spaccato lungo e doloroso, tanto quanto i loro quattro anni di vita insieme, quello che una trentenne residente in Friuli ha ricostruito lunedì 6 dicembre, in tribunale, nel processo che vede il suo ex compagno e padre del loro bambino, un ex calciatore di serie A (di cui si omettono le generalità a tutela della parte offesa e dei minorenni coinvolti nella vicenda), italiano, di 37 anni e a sua volta residente...

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Milano, vigile in borghese spara un colpo in aria: disarmato da un gruppo di ragazzi

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi