In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio
La mostra

Celiberti presta la sua arte per la Natività

San Giovanni dei Battuti ospita ogni giorno fino al 30 gennaio l’installazione dedicata al Natale Anche il maestro udinese era presente all’inaugurazione

g. z.
1 minuto di lettura

SPILIMBERGO

È una Natività d’artista da non perdere quella inaugurata nella chiesa di San Giovanni dei Battuti, a Spilimbergo. Si tratta di un’installazione, unica nel suo genere, che il maestro udinese Giorgio Celiberti ha voluto concedere alla parrocchia di Santa Maria Maggiore per organizzare una mostra. Un evento possibile grazie all’interessamento di Cesare Serafino, già fondatore del Gruppo giovani pittori spilimberghesi ed ex allievo di Celiberti, dell’associazione socioculturale “Erasmo Da Rotterdam”, dell’Aiap Art Agency di Portogruaro e a cura del critico d’arte Boris Brollo.

Presenti all’inaugurazione oltre al parroco di Spilimbergo don Giorgio Bortolotto, la vice sindaco Ester Filipuzzi, l’eurodeputato Marco Dreosto, l’assessore regionale Stefano Zannier, il neo comandante del 32º reggimento carri di stanza alla caserma Forgiarini di Tauriano, colonnello Paolo De Benedetto, la sindaco di Travesio Francesca Cozzi e ovviamente il presidente della “Erasmo Da Rotterdam” Bruno Cinque insieme ai promotori della rassegna Serafino e Brollo.

Grande l’emozione dei presenti per la partecipazione del maestro Giorgio Celiberti, classe 1929, giunto appositamente da Udine per il taglio del nastro. Una carriera straordinaria quella di Celiberti, 94 anni, formatosi al liceo artistico di Venezia per poi continuare la sua formazione nello studio di Emilio Vedova. Un vero e proprio enfant prodige nel mondo dell’arte, tanto da essere stato invitato nel 1948, ad appena 19 anni, alla prima edizione della Biennale di Venezia dopo la seconda guerra mondiale. Un artista che ha segnato la storia del Novecento nell’arte friulana, girando il mondo per poi, verso la metà degli anni ’60 ritornare nella sua Udine e avviare un lavoro di riflessione su se stesso che dura tuttora, ricco di esiti creativi caratterizzati sempre da una divorante ansia di sperimentazione.

L’installazione è visitabile ogni giorno fino al 30 gennaio, dalle 10 alle 18, nel rispetto delle attuali norme anti Covid. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori