Contenuto riservato agli abbonati

Carlo, il collezionista di presepi: in pietra e in ferro, dalle miniature su stoffa alle Natività di cristallo

Carlo De Conto con la moglie Manuela

SACILE. L’uomo dei mille presepi si chiama Carlo De Conto. Un cognome molto popolare a Sacile, a partire dal secondo dopoguerra quando, a guardia del Ponte della Vittoria, c’era una gelateria diventata una sorta di ritrovo della Dolce vita liventina, la gelateria De Conto, appunto. Ma De Conto è stato anche un sindaco, Ivonne, primo cittadino dal 1975 al ’77. E poi c’è stata anche una maestra, Emilia, che ha “svezzato”, scolasticamente parlando, centinaia di sacilesi.

Carlo

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Israele, ondata di gelo in Medio Oriente: Gerusalemme imbiancata dalla neve

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi