Contenuto riservato agli abbonati

Illegio ora diventa il paese degli antichi mulini: il Comune affida la gestione, si potranno visitare

Da maggio inizieranno le visite guidate aperte a turisti e scolaresche. Il nuovo responsabile: dopo anni di chiusura dovranno essere restaurati

TOLMEZZO. Da maggio Illegio accoglierà i visitatori con un’attrattiva in più: come paese dei mulini, oltre che della famosa mostra d’arte.

Il Comune ha appena affidato la gestione degli antichi Mulin dal Gjenerâl, Mulin dal Mardar e Mulin di Narduz alla società Evergreen (che già gestisce la pista di guida sicura di Tolmezzo), il cui legale rappresentante è Fabio Scarsini, 25enne di Illegio con idee chiare su come ripristinarli internamente, aprirli finalmente al pubblico (il restauro esterno risale al 2010, ma rimasero chiusi) con attività per turisti e scuole.

Potrà

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Israele, ondata di gelo in Medio Oriente: Gerusalemme imbiancata dalla neve

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi