Contenuto riservato agli abbonati

La Cgil avverte: attenti alla stabilità del lavoro, incognite legate al prezzo dell’energia e all’impatto del Covid

Lavoratori in fabbrica e, a destra, Villiam Pezzetta, segretario regionale Cgil

UDINE. Luci e ombre sull’economia regionale. Luci rappresentate dalla ripresa del Pil e dell’export a livelli record, ombre invece sulle politiche industriali, il caro energia e la stabilità del lavoro. È l’analisi di inizio anno del segretario regionale della Cgil Villiam Pezzetta, in vista del riavvio di gran parte delle fabbriche a partire da lunedì 10 gennaio. «Il vento della ripresa soffia anche in Friuli Venezia Giulia - spiega - , e ci sono le premesse perché possa continuare a soffiare pure nel 2022.

Video del giorno

Azovstal: l'"ultima sigaretta" del soldato fra le bombe è il simbolo della fine della battaglia

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi