In zona ospedale 117 nuovi parcheggi I primi posti auto aperti da fine mese

Quasi ultimati i lavori per due dei cinque lotti previsti Il piano permetterà di ricavare in un triennio mille stalli



Quarantanove nuovi posti auto a disposizione a partire da fine mese. Altri 68 saranno invece fruibili a partire dalla fine di febbraio. L’Azienda sanitaria universitaria Friuli centrale schiaccia il piede sull’acceleratore dei cantieri attorno all’ospedale Santa Maria della Misericordia per ampliare il numero di parcheggi a disposizione dell’utenza. Un piano che vale complessivamente 3 milioni di euro e che prevede interventi spalmati sull’arco di un triennio: i primi lavori, avviati all’inizio della scorsa estate, si stanno per concludere e hanno permesso di ricavare 117 nuovi stalli di sosta, che andranno a rispondere alle esigenze dei tanti utenti dei servizi sanitari.


«I lavori di riqualificazione e ampliamento dei parcheggi nella zona ingresso dell'ospedale, lotti 2 e 5, riguardanti la realizzazione di complessivi 117 posti auto di cui 5 riservati a persone con disabilità oltre alle opere di sistemazione esterne volte al miglioramento dell'accessibilità e all'abbattimento delle barriere architettoniche, il cui valore contrattuale compresi gli oneri per la sicurezza ammonta a 471.429,68 euro, sono attualmente in fase di ultimazione», fa sapere la struttura complessa Manutenzione e sviluppo edile dell’Asu Fc, che ha seguito l’iter dei progetti.

I primi 49 posti auto, relativi al lotto 2, saranno resi disponibili entro il mese di gennaio, mentre i restanti 68, relativi al lotto 5, verranno attivati entro la fine del mese di febbraio, aggiungono dall’azienda sanitaria. Per ricavare i nuovi posti auto sono stati riconvertiti gli spazi dell’ex spaccio (demolito quattro anni fa: si tratta del lotto 2), accessibile da via Pieri, e del cosiddetto pallone, una tensostruttura utilizzata per lo stoccaggio delle merci (lotto 5) che è stata rimossa nei mesi scorsi: all’area sarà possibile accedere, una volta ultimati i lavori, da via Chiusaforte.

Entro l’anno Asu Fc intendere recuperare i fondi per realizzare ulteriori tre aree di sosta: «Una, in via Colugna, sarà l’ampliamento dell’attuale parcheggio, reso al momento difficile dagli scavi legati ai lavori del terzo e quarto lotto del nuovo ospedale», aveva spiegato il direttore del Dipartimento tecnico dell’azienda sanitaria, Ermes Greatti, illustrando il piano previsto per l’incremento degli stalli nella zona del nosocomio.

Un’altra zona di sosta sarà ricavata in prossimità dell’area dell’ex centrale del 118: anche in questa sezione è prevista la demolizione di un edificio e la realizzazione di un’area di sosta a raso. Saranno abbattuti anche il padiglione 6 e l’ex centrale del 118, sulle ceneri del quale verranno recuperati oltre duecento posti auto. I progetti sono stati sviluppati secondo gli standard urbanistici attuali, che prevedono anche di ricavare tra i posti auto spazi verdi, con la messa a dimora di alberi e piante. Una volta completati tutti gli interventi dei cinque lotti del piano l’ospedale potrà contare su oltre mille posti auto in più rispetto a ora. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Israele, ondata di gelo in Medio Oriente: Gerusalemme imbiancata dalla neve

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi