Contenuto riservato agli abbonati

Riceve Green pass e certificato di guarigione: il giorno dopo torna al lavoro, ma l’Azienda sanitaria gli comunica che è ancora positivo

Minichiello

SAN VITO AL TAGLIAMENTO. Valgono la mail con il Green pass valido 6 mesi e il certificato di guarigione o l’sms con cui è comunicata la positività? È il dilemma in cui si dibatte un ventinovenne di San Vito al Tagliamento, al centro di una vicenda anomala, cominciata subito dopo Natale.

La racconta il consigliere comunale di Sinistra per San Vito, Giovanna Coppola.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Milano, vigile in borghese spara un colpo in aria: disarmato da un gruppo di ragazzi

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi