Contenuto riservato agli abbonati

Il Covid nelle case di riposo: da inizio anno oltre 600 contagiati tra anziani ospiti e operatori

Il bilancio preoccupa, ridotte o annullate le visite parenti: riaprono le stanze degli abbracci

UDINE. Il virus è rientrato nelle case di riposo della regione. Dall’inizio dell’anno ha colpito 259 ospiti e 359 operatori. Questa volta il nemico invisibile, per tornare a colpire anziani e addetti all’assistenza, ha approfittato dei pochi varchi rimasti aperto dopo la vaccinazione.

Nel ribadire che la situazione non ha nulla a che vedere con quella vissuta soprattutto nella prima ondata della pandemia, il coordinatore dei direttori generali delle Asp e delle case di riposo iscritte a Federsanità, Giovanni Di Prima, conferma l’aumento del contagio con la conseguente messa in sicurezza dei locali.

Video del giorno

Omicidio a Foggia, quattro colpi di fucile e la vittima non ha scampo: in 10 secondi il killer uccide e scappa

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi