Pordenonese con la patente sospesa travolge e uccide un uomo: arrestato

Il luogo dell'incidente

Il giovane di 26 anni è accusato di omicidio stradale

PORDENONE. Un uomo di 63 anni è stato investito e ucciso da un'auto condotta da un pordenonese la notte scorsa a Gravedona, sul lago di Como. L'investitore, un giovane di 26 anni, è rimasto a sua volta ferito ed è stato arrestato dai carabinieri per omicidio stradale: dai primi accertamenti non avrebbe potuto essere alla guida in quanto la patente gli era stata sospesa. Ora è piantonato in ospedale.

La tragedia è avvenuta lungo la statale Regina intorno a mezzanotte, all'altezza del ponte sul torrente Liro, dove il pensionato è stato investito dalla Subaru Impreza condotta dal giovane, che risulta domiciliato in provincia di Pordenone.

Il passante è stato scaraventato nel torrente e per lui non c'è stato nulla da fare. Il conducente è rimasto ferito in maniera non grave: è stato sottoposto a test alcologico e tossicologico.

La sua patente era stata sospesa in attesa di revisione per cui non avrebbe potuto essere alla guida.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Torino, gli agguati in metrò della baby gang del centro: presi in quattro fra i 15 e i 17 anni

Insalata tiepida di cous cous con ceci neri, cipollotti e tonno

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi