Contenuto riservato agli abbonati

Due perizie per la morte in fabbrica a 18 anni di Lorenzo

Atteso a giorni il conferimento degli incarichi per l’autopsia e per una consulenza sulla dinamica della sciagura

UDINE. Il conto alla rovescia è cominciato ieri, con il deposito in Procura degli atti finora raccolti da carabinieri e dipartimento di prevenzione per fare luce sulle cause e sulle eventuali responsabilità penali della morte di Lorenzo Parelli, il 18enne di Morsano di Strada, frazione di Castions di Strada, schiacciato da una barra di acciaio di 150 chili cadutagli addosso venerdì scorso, mentre si trovava all’interno della Burimec di Lauzacco, l’azienda dove stava completando un tirocinio organizzato dal Centro di formazione professionale dell’istituto salesiano Bearzi di Udine, di cui stava frequentando il quarto anno.

Video del giorno

Azovstal: l'"ultima sigaretta" del soldato fra le bombe è il simbolo della fine della battaglia

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi