In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio
In Fvg

Treni in ritardo per il guasto a un segnale: molti viaggiatori hanno perso le coincidenze

2 minuti di lettura

UDINE. C’è stato un guasto, nella mattinata di lunedì 7 febbraio, lungo la linea ferroviaria tra Udine e Palmanova e ha creato disagi ai pendolari del Friuli Venezia Giulia.

Sono stati gli stessi pendolari a segnalare la situazione sulla loro pagina Facebook spiegando che i treni interessati erano il 16606 e il 16607. Diversi i convogli che sono poi partiti con orari posticipati e così molti viaggiatori hanno perso le coincidenze.

Sul tema è intervenuto il capogruppo del MoVimento 5 Stelle in Consiglio regionale, Cristian Sergo: “Lunedì mattina, per un banale guasto ad un segnale, sono stati numerosi i ritardi per i treni in Friuli Venezia Giulia.

A farne le spese, come comunicato in un post sui social, anche l’esponente renziana e già segretaria regionale del Pd, Antonella Grim”.

Nello specifico, il treno 16606, partito alle 8.05 con 57’ di ritardo da Palmanova, e arrivato con 65’ di ritardo a Udine, il 3528 delle 7.27 da Trieste ha terminato la sua corsa a Palmanova con un ritardo accumulato di 19’.

Non bene nemmeno per chi da Tarvisio doveva recarsi a Trieste, con il primo treno del mattino 16605 arrivato con 13’ di ritardo nel capoluogo friulano per poi recuperare tutto sul Carso e arrivare puntuale a Trieste, mentre il treno partito da Udine alle 7.01 aveva già 40’ di ritardo a Palmanova prima di accumularne un’altra decina fino al capoluogo regionale.

Stessi disagi per chi è partito da Tarvisio Boscoverde alle 6.10 ed è arrivato a Trieste con 58’ di ritardo. Anche i treni successivi hanno riscontrato ritardi superiori ai 40’.

L’altra linea Udine – Gorizia – Trieste ha visto tutti treni in orario, se non in anticipo, con l’unica eccezione della corsa delle 7.39 partita da Udine dopo 18’, ma arrivata con soli 6’ di ritardo recuperati quasi tutti sulla linea che attraversa il Carso e che tutti indicano come la più problematica.

“Tutto questo dimostra come anni di immobilismo in attesa di grandi opere mai realizzate e di grandi appalti miliardari non hanno permesso l’adeguamento e il potenziamento della linea esistente – commenta Sergo -. La scarsa manutenzione e attenzione ai veri problemi dei pendolari portano a questi disagi.

Basta vedere la situazione della stazione di Udine, dove per realizzare un ascensore non son bastati 3 anni”.

“È abbastanza strano che chi ha potuto governare il Paese ininterrottamente dal 2011 al 2018 e dal 2019 a oggi parli di immobilismo e scarichi la responsabilità su chi da 9 anni chiede di realizzare le opere effettivamente necessarie per il nostro territorio e di smetterla con la logica delle grandi opere che hanno solamente rallentato i trasporti di questa regione – conclude il capogruppo M5S -. Per superare un passaggio a livello o sistemare un segnale luminoso non servono le grandi opere da centinaia se non migliaia di milioni.

Non averlo capito nel 2022 ci fa temere che il futuro continui a non essere molto roseo per i nostri pendolari”.

I commenti dei lettori