In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio



Sette bambini sono rimasti intossicati domenica a causa delle inalazioni da monossido di carbonio. L’incidente è avvenuto nel corso di una festa di compleanno organizzata in un locale al confine tra Mariano del Friuli e Cormons e considerata la minore età dei protagonisti i dettagli non possono essere che sfumati e generali. Sull’episodio stanno indagando i carabinieri della Compagnia di Gradisca, con il coordinamento della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Gorizia.

Da parte degli investigatori il riserbo è massimo, ma da quanto è stato possibile verificare, il malore si è verificato mentre i giovanissimi si trovavano all’interno di un gazebo. La struttura temporanea era riscaldata con i tradizionali funghi a gas, ma in assenza di un sufficiente ricambio d’aria l’ambiente ha iniziato a saturarsi con il monossido di carbonio e i minori hanno accusato i sintomi tipici dell’intossicazione: dal mal di testa alla vertigine fino ai conati di vomito. Appena gli adulti si sono resi conto di quanto stava accadendo li hanno fatti uscire all’esterno e hanno immediatamente fatto scattata l’allarme con la richiesta di intervento al Numero unico dell’emergenza 112. Sul posto sono arrivate le ambulanze e l’automedica con i sanitari che hanno preso in carico i bambini e somministrato loro ossigeno puro. Una volta stabilizzati, sette di loro sono stati accompagnati in ospedale per accertamenti. Nessuno risulta essere fortunatamente in pericolo di vita, ma per almeno uno è stato necessario effettuare un trattamento di ossigenoterapia in camera iperbarica a Trieste.

Cosa sia successo lo dovranno stabilire le indagini delle forze dell’ordine. Gli investigatori dovranno appurare se si sia trattato di un malfunzionamento e se i cosiddetti “funghi” fossero adatti all’ambiente in cui si trovavano. Proprio perché la combustione di gas naturale produce anidride carbonica, è vietato collocarli in ambienti chiusi. Gli impianti a gas devono essere utilizzati esclusivamente in aree aperte o in spazi ampiamente ventilati come portici o tettoie. È vietato tenerli anche in spazi interrati o a livello più basso del suolo perché l’anidride carbonica pesa più dell’aria e occupa gli strati più bassi dell’atmosfera, vicino al terreno. È infatti per questo che domenica pomeriggio i primi ad accusare i sintomi di avvelenamento sono stati i bambini e non gli adulti.

Per tutti la prognosi è stata di 24 ore. L’emivita di eliminazione del monossido di carbonio è di circa 4 ore e mezzo in aria a pressione ambiente, un’ora e mezzo con ossigeno al 100% e di 20 minuti con ossigeno a 3 atmosfere, ma per precauzione i ragazzini sono stati tenuti sotto osservazione per l’intera giornata.—



I commenti dei lettori