Contenuto riservato agli abbonati

Guerra in Ucraina e il rischio che adesso corrono i vicini paesi Balcani

Andrej Plenković (a destra) con Janez Janša Foto gov.si

LUBIANA. Il presidente della Repubblica di Slovenia Borut Pahor è stato il primo giovedì scorso a lanciare l’allarme, nell’intervista esclusiva rilasciata al Piccolo, su una possibile espansione della guerra in Ucraina anche ai Balcani. E che la sua non fosse solo una paura peregrina lo confermano i colloqui al vertice tenuti dal premier croato Andrej Plenković con il collega sloveno Janez Janša e il presidente francese Emmanuel Macron.

Video del giorno

Marmolada, trovate altre vittime del crollo del ghiacciaio

Tataki di manzo marinato alla soia, misticanza, pesto “orientale” e lamponi

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi