Contenuto riservato agli abbonati

Caso molestie, le donne che difendono gli alpini: volontari che lavorano per i nostri paesi

La sindaca di Zoppola: non generalizziamo, li ho nel cuore. La capogruppo: intrufolarsi con un finto cappello è facile

PORDENONE. «Io gli alpini li ho nel cuore, sono stata a Rimini e tutto ciò che si sente dire non l’ho visto. Dico tre cose: non si generalizzi, se qualcuno ha sbagliato paghi, la petizione che chiede lo stop alle adunate è assolutamente fuori luogo». Non ha dubbi Francesca Papais, sindaco dem di Zoppola, che ai raduni delle penne nere partecipa da quando ha la fascia tricolore, con debutto a Pordenone 2014.

Video del giorno

"Io, venuto al mondo mentre Falcone moriva. L'ostetrica fuggì via: era la zia dell'agente Schifani"

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi