Contenuto riservato agli abbonati

Cannabis terapeutica, la corsa per produrla e i 12 privati che si sono fatti avanti: decuplicato il consumo in 4 anni

A fine giugno scadono i termini della "manifestazione di interesse" per le aziende che vogliono coltivare la marijuana medica. Al momento l’unico stabilimento che può farlo in Italia è quello Farmaceutico militare di Firenze

UDINE. Mancano ancora quasi due mesi alla scadenza del bando ma molti privati si sono già fatti avanti per produrre cannabis terapeutica. Sono una dozzina le società che hanno fatto domanda e il loro numero è testimone di un interesse che potrebbe servire finalmente a superare gli annosi problemi di disponibilità della marijuana per i pazienti ai quali viene prescritta. 

A

Video del giorno

Cappella Sistina, Jason Momoa si scusa coi fans italiani per le foto: “Non volevo offendervi”

Barrette di ceci, cioccolato fondente, mandorle e uvetta

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi