Contenuto riservato agli abbonati

Delitto di Udine, la Scientifica torna sulla scena del crimine

Martedì 17 maggio l’ispezione nelle case di Lauretta Toffoli e Vincenzo Paglialonga e nell’alloggio del figlio della vittima, Manuel Mason

UDINE. Lunedì il prelievo del Dna all’indagato, il 40enne Vincenzo Paglialonga, originario di San Severo di Foggia, residente a Udine e, dal 7 maggio, in custodia cautelare in carcere in via Spalato, e anche il nulla osta al seppellimento del cadavere della donna, la 74enne Loretta Toffoli, che è accusato di avere ucciso nel corso della nottata precedente, nell’appartamento in cui la vittima abitava, al secondo piano del condominio in cui lui occupa invece un alloggio al primo piano.

Martedì

Video del giorno

Giordania, cede la fune e un serbatoio di cloro cade sulla nave: la nuvola tossica uccide 10 persone

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi