Contenuto riservato agli abbonati

Auto pagate e mai viste, dopo le truffe on line in aula arriva la condanna

PORDENONE. Quell’assegno l’ha solo incassato e, sottolinea il suo avvocato, «non è detto che fosse a conoscenza della truffa». Inoltre «una persona con media diligenza non invierebbe la foto di un assegno circolare: l’inganno non c’è».

Tesi difensive che però non hanno convinto il tribunale di Pordenone: Saionara Floriani, 41 anni, è stata condannata a un anno e due mesi per truffa aggravata in concorso.

Video del giorno

I soldati ucraini sbagliano a usare il mortaio

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi