Te lo spiego io Vasco... con i titoli e le parole delle sue canzoni

In 120 mila a Trento per il concerto di Vasco Rossi

UDINE. In 120 mila. Due ore e mezzo di concerto. Nonni, figli e nipoti a cantare a squarciagola le stesse canzoni. Mano nella mano come fossero tutti della stessa classe, della stessa era. Vasco ha fermato il tempo: credo sia questa la sua qualità maggiore.

Eppure i giorni passano ed i ricordi sbiadiscono e le abitudini cambiano. Se voglio trovare un senso a queste sere non ci riesco. Forse perché un senso non ce l’hanno. Quel ragazzo con il fegato spappolato che quarant’anni fa arrivò ultimo a San Remo in realtà andava davvero al massimo. Aveva una faccia che fa schifo, “guarda com’è ridotto”, dicevano. Si pensava, addirittura, in giro che fosse drogato. Ma lui si è distinto dal luogo comune. Forse ha patito troppo, forse aveva già visto che cosa ti può crollare addosso. E sempre forse è per questo che guarda la gente con aria indifferente. Insomma, sono lontani quei momenti in cui lo sguardo provocava turbamenti.

Lo sa che la vita è un brivido che vola via e quel suo sapere l’ha ricordato a tutti. È il nostro sapere. Perché tutti amiamo il rumore della pioggia, perché tutti vogliamo dare un senso al nostro vagare. Tutti ci siamo innamorati, abbiamo guardato dentro una bugia, pensando che fossi soltanto mia; abbiamo cercato di dimenticare, di non guardare. E a tutti guardando la televisione è venuta come l’impressione che ci stessero rubando il tempo. Siamo qui, pieni di guai, a nascondere quello che siamo e... allora cantiamo.

@alessandroeccel

Tutti noi, nonni, figli e nipoti volevamo solo una vita spericolata, una vita che se ne frega di tutto. Una vita che non dormi mai, insomma una vita di quelle che non si sa mai. Poi ci siamo ritrovati in un alba chiara a respirare piano per non fare rumore, a diventare rossi quando qualcuno ci guarda. Siamo soli.

Vivere è un po’ come perdere tempo, sorridere dei guai e poi pensare che domani sarà sempre meglio. Domani è un altro giorno, e si vedrà. E fin quando potremo andremo a vedere Vasco.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

I soldati ucraini sbagliano a usare il mortaio

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi