Contenuto riservato agli abbonati

Processo a tre ex dipendenti della Comunità Piergiorgio, l’accusa: «Condanne per le botte ai disabili». La difesa: «Lavoratori esemplari»

La comunità Piergiorgio

TOLMEZZO. Secondo la Procura e gli avvocati di parte civile, gli episodi avvenuti al Centro don Onelio della comunità Piergiorgio, a Caneva di Tolmezzo, e finiti al centro del processo a carico di tre suoi ex dipendenti, furono maltrattamenti e vanno puniti come tali: 2 anni e 6 mesi di reclusione l’uno e risarcimento dei danni, patrimoniali e non.

Secondo la difesa, non soltanto il reato non sussiste, ma la condotta degli imputati rappresenta un esempio di lavoro elevato a missione.

Video del giorno

Napoli, aliscafo sbanda e si schianta contro la scogliera di Mergellina: paura tra i bagnanti

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi