Contenuto riservato agli abbonati

Aveva venduto 15 mila mascherine senza certificato a tre farmacie: imprenditrice condannata a sei mesi

La ditta di Jiayi Zhang aveva fornito i dispositivi a due aziende di Buja e Cividale, ma erano privi del marchio Ce

UDINE. Con la sua azienda aveva importato e venduto a tre farmacie 15.439 mascherine prive della marchiatura Ce. Per questo motivo Jiayi Zhang, ventinovenne di origine cinese ma residente in città, è stata condannata a sei mesi dal giudice monocratico Daniele Faleschini Barnaba. I legali dell’imprenditrice, gli avvocati Dario Paiano e Ivan Mangiullo, hanno optato per il rito abbreviato, celebrato giovedì 23 giugno in tribunale a Udine.

Zhang

Video del giorno

Napoli, aliscafo sbanda e si schianta contro la scogliera di Mergellina: paura tra i bagnanti

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi