In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio
il festival

Una giovane Joan Crawford diretta da Tod Browning aprirà le Giornate del muto

La celebre attrice è la protagonista del capolavoro del regista di Dracula e Freaks. Dal primo ottobre a Pordenone. Chiusura con The Manxman di Hitchcock

Cristina Savi
Aggiornato alle 2 minuti di lettura

C’è anche una Joan Crawford poco più che ventenne, di una bellezza sfolgorante, nel film “The unknown” (Lo sconosciuto), del 1927, che contribuì a lanciare la sua splendida carriera e che sabato primo ottobre inaugurerà nel Teatro Verdi di Pordenone la 41esima edizione delle Giornate del cinema muto.

Storia d’amore a tinte fosche, ambientata in un circo, firmata da Tod Browning (regista anche di Dracula e Freaks), forte di una memorabile interpretazione di Lon Chaney, è uno dei titoli cult della storia del cinema. Già presentato a Pordenone nel 1994 con il memorabile accompagnamento al pianoforte dell’ex Velvet Underground John Cale, ora si presenta come un film nuovo e più lungo di dieci minuti, dopo il ritrovamento al Národní Filmový Archiv di Praga e il restauro del George Eastman Museum di Rochester, contenente numerose sequenze inedite. Ancora una volta sarà l’Orchestra San Marco di Pordenone a eseguire la nuova partitura, opera del pianista e compositore messicano José María Serralde Ruiz.

Per la serata finale la scelta è caduta su Alfred Hitchcock che – anche se non sempre lo si ricorda - prima dell’avvento del sonoro girò una decina di film. Sabato 8 ottobre (in replica domenica 9) il sipario sul festival calerà con “The Manxman” (L’isola del peccato, 1929), tratto dal romanzo del 1894 di Hall Caine. Anche in questo caso la nuova partitura del musicista britannico Stephen Horne, orchestrata da Ben Palmer, sarà eseguita dall’Orchestra San Marco affiancata da alcuni musicisti specializzati in musica celtica.

Già venerdì 30 settembre, mantenendo quello che negli anni è diventato un appuntamento fisso e un omaggio alla città che ospitò il festival dal 1996 al 2006, la preapertura riporterà per una sera le Giornate a Sacile, nel Teatro Zancanaro, con la commedia “Up in Mabel’s Room” (Nella camera di Mabel, 1926) di E. Mason Hopper, accompagnata dalla Zerorchestra diretta da Günter Buchwald (in replica giovedì 6 ottobre a Pordenone).

Come sempre la musica ha un ruolo fondamentale nella struttura del festival e non mancheranno anche quest’anno le curiosità, per esempio domenica 2 ottobre, quando sarà proposto “Nanook of the North” (Nanuk l’Eschimese), realizzato dal regista ed esploratore Robert Joseph Flaherty, film considerato una pietra fondante del documentarismo: l’accompagnamento composto da Gabriel Thibaudeau, oltre ai flauti e alle percussioni prevede il canto di gola tipico degli Inuit: dal Canada ne arriveranno due Pordenone. Il tradizionale evento musicale di metà settimana (mercoledì 5 ottobre) è un’epopea danese del 1920, “Saga Borgarættarinnar”, girato in Islanda, con meravigliose vedute del paesaggio recentemente restaurato. Per l’accompagnamento musicale arriveranno dall’Islanda il compositore Þórður Magnússon e Bjarni Frimann, che dirigerà nell’esecuzione un ensemble di nove elementi.

Fra le retrospettive proseguirà “Ruritania”, (film ambientati in regni di fantasia localizzati nei Balcani) che ha in programma anche parodie, con grandi comici come Stan Laurel, Harold Lloyd e Charley Chase. Riscoperte e nuovi restauri completano il ricco carnet, che prevede anche un omaggio ai 90 anni della Mostra del cinema di Venezia, molti film di viaggio, documentari sulle eruzioni dell’Etna dei primi anni Venti del Novecento. Seminari, presentazioni, conferenze, masterclasses compongono il programma del festival, tutto finalmente in presenza, anche se non mancherà una selezione di proposte online.

I commenti dei lettori