In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio
Ein prosit

Laboratorio del pane per ricordare il direttore Omar Monestier

Alessandro Cesare
Aggiornato 2 minuti di lettura

Pane e champagne. In memoria del compianto direttore di Messaggero Veneto e Il Piccolo, Omar Monestier. Lui che il pane se lo faceva in casa e che lo champagne lo sorseggiava nei momenti conviviali.

Ein Prosit ha voluto dedicare, domenica 23 ottobre, uno degli eventi della rassegna proprio alle due grandi passioni del direttore scomparso il primo agosto.

L’appuntamento, denominato “Pane al pane, vino al vino”, aperto ai lettori del nostro giornale, ha visto protagonisti in galleria Modotti Davide Longoni, Roberto Notarnicola e Gae Saccoccio.

Presenti il direttore del Messaggero Veneto, Paolo Mosanghini, il direttore della Manzoni Luca Antonutti, il direttore del Consorzio del Tarvisiano, Claudio Tognoni, e la moglie di Monestier, Sara Casol.

I segreti del pane fatto in casa. Il modo migliore per gustarlo? Con gli amici e la famiglia

Quest’ultima, dopo aver ringraziato per il pensiero gli organizzatori, ha ricordato come il marito fosse «orgoglioso del suo pane» e come volesse «primeggiare anche in quel campo».

Un rito intimo e familiare che Monestier, spesso, trasferiva anche nel lavoro: «Quando uscivamo a pranzo la prima cosa che osservava, toccava, annusava era il pane. E ovviamente, quello preparato da lui, restava il migliore», ha raccontato Mosanghini.

L’evento ha permesso di scoprire le caratteristiche di tre tipologie di pane, preparate con tre grani diversi. E non è mancata una sorpresa, con una pagnotta a forma di O come omaggio a Omar.

In questo caso, l’ingrediente principale è stato un grano duro pugliese. In abbinata tre tipi di champagne: Salima & Alain Cordeuil Altitude, Brut Nature 2015 e 2017, Origines Brut Nature 2011.

«Il pane è un oggetto di famiglia, che ci riporta indietro ai ricordi dell’infanzia – afferma Notarnicola, panificatore che in città gestisce Mamm Focaccieria –. Appena abbiamo saputo della passione di Monestier, insieme agli organizzatori, abbiamo pensato di nobilitare l’evento dedicandolo a lui, unendo pane e champagne per richiamare senso di comunità e di famiglia».

Una filosofia, quella dei panificatori, che può diventare uno stile di vita: «Il tempo lento del pane insegna a vivere – aggiunge –. L’attesa della lievitazione si porta dietro ansie e aspettative, ci insegna a capire la realtà e ad affrontare i fallimenti e gli insuccessi, aiutandoci a vedere ciò che di buono ci circonda».

Notarnicola parla anche dei segreti per preparare un buon pane: «Ci vuole attenzione, conoscenza della materia prima, e senso del tempo». E se per lui il miglior prodotto da abbinare al pane è l’olio, per il panificatore milanese Longoni, è il vino: «La sfida di oggi è il ritorno alle origini del pane, alla sua dimensione agricola, alla materia prima di qualità.

Un buon pane ha la capacità di riunire le persone, di creare una “compagnia” pronta a condividere», dice Longoni. A suo dire i segreti di una panificazione di livello sono tre: «Capire il punto di impasto, il punto di lievitazione e il punto di cottura. Saper cogliere i momenti giusti è il vero segreto».

Un evento che ha avuto un buon successo, capace di incuriosire i partecipanti, che alla fine hanno si sono portati a casa una porzione dei pani degustati.

Per Ein Prosit domenica è stata la giornata conclusiva, e gli organizzatori si dicono molto soddisfatti: «Siamo felici, Udine è diventata il centro del mondo gastronomico.

Nessun altro appuntamento internazionale ha avuto così tanti chef, progetti e proposte tutti insieme – commenta Tognoni –. Abbiamo fatto conoscere i prodotti del Friuli Venezia Giulia, e i suoi vini in particolare. Ma lo spazio per crescere ancora, non manca». Se ne riparlerà nel ’23. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori