Udine, scoppia una sommossa all'ex caserma Cavarzerani

Duecento migranti, per protesta, hanno forzato il varco d'accesso della struttura militare, riversandosi in strada con l'obiettivo di dirigersi in massa all'ospedale Santa Maria della Misericordia. I migranti volevano conoscere le condizioni di salute di un compagno pakistano, che nel primo pomeriggio di martedì 28 marzo, fuori dalla caserma aveva ingerito del detersivo (candeggina o varechina) acquistato poco prima in un supermercato (foto Turco-Petrussi)

Leggi l'articolo

Patate ripiene di pomodori secchi e ricotta

Casa di Vita