Escursionista muore dopo una caduta per cinquanta metri

Chiusaforte: è accaduto nel gruppo del Canin, nei pressi di Sella Bilapec, dove sono presenti resti di postazioni belliche

CHIUSAFORTE.Una cinquantacinquenne di nazionalità kazaka, T. P., residente a Trieste, ha perso la vita, domenica 5 luglio, nel gruppo del monte Canin, Alpi Giulie.

La donna è precipitata per cinquanta metri da Sella Bilapec, dove sono presenti alcuni resti di edifici bellici, da un pulpito di roccia. Allertati la stazione di Cave del Predil del Soccorso alpino e speleologico e la Guardia di finanza di Sella Nevea, il recupero è stato fatto dall'elisoccorso regionale con l'equipe medica e il tecnico di elisoccorso del Soccorso alpino.

Il medico non ha potuto far altro che constatarne il decesso.
 
E intorno alle 12 la stessa stazione è  stata allertata in comune di Malborghetto sul Jof di Miezegnot dove una donna avrebbe sentito dei richiami di aiuto. Le squadre hanno perlustrato parte della zona senza riscontrare nulla. Sul posto è  arrivato anche l'elicottero dei vigili del fuoco da Venezia.

Tartellette di frolla ai ceci con kiwi, avocado e yogurt

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi